Materiali e Contributi

  • 8 aprile 2021

    Prorogato al 30 giugno 2021 il termine entro cui i Comuni lombardi devono individuare gli immobili dismessi con criticità ex art. 40 bis, comma 1, LR n. 12/2005

    Si segnala che ai sensi dell’art. 8 della L.R. n. 4 del 2 aprile 2021 (legge regionale pubblicata sul B.U.R.L. del 6 aprile 2021), il termine di cui all’art. 40 bis, comma 1, L.R. n. 12/2005 è stato ulteriormente prorogato al 30 giugno 2021.

     

    I Comuni lombardi dovranno quindi procedere, mediante deliberazione consiliare, ad individuare entro e non oltre il 30 giugno 2021 gli immobili di qualsiasi destinazione d'uso, dismessi da oltre cinque anni, che causano criticità per uno o più degli aspetti indicati all’art. 40 bis, comma 1, L.R. n. 12/2005.

     

    Decorso inutilmente il termine del 30 giugno 2021 per l’assunzione della deliberazione consiliare, la disciplina contenuta nell’art. 40 bis sarà applicabile agli immobili per i quali il proprietario, con perizia asseverata giurata, certifichi oltre alla cessazione dell'attività, documentata anche mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà a cura della proprietà o del legale rappresentante, anche uno o più degli aspetti di criticità elencati dal medesimo art. 40 bis, mediante prova documentale e/o fotografica.

     

    Cliccare qui per prendere visione della Legge Regionale n. 4/2021 pubblicata sul BURL n. 14 del 6 aprile 2021.

     

    Lo Studio resta a disposizione per quanto possa occorrere.

    Condividi su Linkedin Condividi via e-mail Scrivici Stampa

    « Elenco news